Combatti come un Leone
Difenditi come una Montagna
Sorgi come il Sole
Muori come un Eroe

mercoledì 23 febbraio 2011

Cogito ergo sum

A volte mi frullano strani pensieri come questo.
Come per esempio mi ritrovo ( nel senso lato del termine) , quando mi permetto di confrontarmi con altri che seguono la Via.

Mangio carne, adoro la birra scura, il buon vino, eccedo a volte nei pasti, sbafo i dolci e non pratico esercizio fisico, passeggio.
Poi leggo o vedo puri vegetariani, presi da seminari di ogni genere a cui io non posso accedere causa tasche vuote, sento parlare di ricerca di autenticità e verità da chi conosce appena ma ben sa criticare, sento di Maestri presenti ogni giorno che danno indicazioni mentre io devo leggere i cartelli stradali, vedo grandi, ispirati dal Divino Sè ,praticare yoga e conoscere moltissime cose (io dimentico praticamente tutto) .
Difendo ciò in cui credo e mi piace insistere quando c'è qualcosa a cui tengo in maniera particolare, a costo di sembrare pedante.Mi vengono due scatole come i cartoni da imballo dei mobili quando mi tocca vedere che le cose elementari non riescono a passare in testa a una certa persona, credo nell'amicizia autentica eppure nel nome "dell'io sono fatta cosi' " ne conto davvero poche, mi domando come sia possibile lasciare andare momenti veramente importanti a causa di svogliatezze per poi rincorrere quello che si è perso.
Vedo come si allontanano le persone quando non trovano più convenienza nel rimanere e nel frattempo hanno fatto il pieno di quanto loro serviva.
Certi atteggiamenti mi lasciano cosi' e tendo a mandare amorevolmente a fan gala .
Perdono quando posso , aiuto quando me la sento, dico di no.
Sull'amore incondizionato ci sto ancora lavorando e certi sdolcinamenti, anche se vongono dal grande Osho mi fanno venire il mal di pancia, che vi devo dire.
Comprendo che il cammino è lungo, ma è anche vero che mi sono resa conto che mai e mai potrò assomigliare se pur lontanamente al tipico Essere Illuminato, prendo a parolacce anche gli Arcangeli, Loro lo sanno bene.

Eppure non mi sento inadeguata, o sminuita, devo aver lavorato molto bene sull'autostima, eh eh eh. Very Happy Very Happy
Un punto a mio favore lasciatemelo, e che caspita.....

venerdì 18 febbraio 2011

PURI COME COLOMBE PRUDENTI COME SERPENTI

Questo enunciato vale tanto oro quanto pesa.
Oggi si è verificato un fatto per cui abbiamo avuto la possibilità di vedere come sia possibile ricevere picche, anche quando l'impeccabilità fa parte del proprio quotidiano.
La collega, diciamo di Flora ( nome a caso) , amica di tante disavventure, e per questo ritenuta amica, da tempo raccoglie le sue confidenze.  Oggi però una terza persona avvisa Flora: Guarda che la tua collega ha detto mari e monti dei tuoi progetti al direttore, lo sanno tutti ormai..
E ci si sente traditi, una vera pugnalata alle spalle, mi ha riferito.
Male.
 Fa male, perchè? - Mi sono sempre comportata bene, racconta Flora, l'ho sempre aiutata lavorando anche per lei quando stava poco bene, l'ho sostituita più di una volta, le ho parato il culo tante di quelle volte,  l'ho proposta quando stava per perdere il posto portandola qua..perchè si comporta da infame?

Perchè gli infami esistono, e non sempre al bene corrisponde il bene, specie se non dipende da noi.
Le dico:
_perchè l'hai aiutata, volevi riconoscimenti? creare dipendenza? farti bella?
-certo che no, è che io sono cosi', se posso aiuto..
-allora tutto è a posto,  tu hai seguito il retto pensiero e la via del cuore, ciò che ha fatto lei  è solo sua responsabilità-
-ma non me lo merito-
-dipende, cosa stai imparando?-
-che lei è un'infame-
-stai giudicando-
-lo so, forse è questo?
-che altro?-
-che l'avrei strozzata, ma poi non l'ho fatto
-perchè?
-perchè io non sono come lei, quando mi ha portato il caffè le ho detto con un sorriso grazie mille
- ti senti migliore di lei?
-no, ma ma di certo non mi comporterò mai come lei,  non è nel mio DNA


E meno male, grazie Miky.

Arcangelo Michele: Spirito Avvolgente del 2011



Grazie Killuccina.

Arcangelo Michele

Secondo la Metafisica L’Arcangelo Michele, è lo Spirito Avvolgente dell’anno 2011,
viene con la sua
“Spada di Fuoco Azzurra”, tagliando e liberando ogni ostacolo negativo, ogni separazione, odio, cattive intenzioni, ogni calunnia, pettegolezzo e odio come un’azione di pulizia preparatoria per l’“Effusione Energetica” che verrà nell’anno 2012 proveniente dal Grande Sole Spirituale Centrale”.
che porterà un’accelerazione
importante nel processo di Ascensione planetaria,Insieme all’Arcangelo Michele, verrà l’Arcangelo Zadkiel, come Padrino dell’Anno portando le vesti del suo Manto Violetto. Con la sua radiazione di trasmutazione farà si che i cambiamenti si realizzino con la minore sofferenza possibile.La Madre Maria sarà anch’Essa presente come Madrina dell’Anno, accompagnando l’Arcangelo Michele, per donare alla Terra della Purezza propria del suo Essere
Nell’anno 2011 si attiveranno potentemente la totalità dei fulcri dell’Arcangelo Michele che ci sono nella Terra. Ogni altare dedicato a Lui, ogni “Campo di Forza” consacrato alla Sua Presenza, le effigi e l’immagine del Suo Essere, fino alle più insignificanti delle Sue rappresentazioni, saranno cariche con una potente luminescenza e saranno usati come importanti magneti per la propagazione della Volontà Divina, il Bene e la Fede per ogni focolare, luogo di lavoro, gruppo Spirituale, città, paese e continente. Si riattiveranno anche le memorie
dell' Origine Cosmica dell'umanità.



riassunto di un articolo di metafisicasedecentral.com



mercoledì 16 febbraio 2011

ripulire le memorie cellulari

troppo bello, grazie Killan.

*** Ripulire la memoria cellulare significa perdonare, definitivamente e dal profondo del nostro cuore, chi ci ha ferito, deluso, abbandonato, a partire dalle memorie più antiche, quelle della nostra infanzia, fino alle ferite più recenti. Perdonare gli altri per perdonare noi stessi. Perchè gli altri, in questo nostro specchio, altro non sono stati che i nostri strumenti di non amore, di non riconoscimento, di non rispetto verso noi stessi. (da "Il perdono, Come liberarci dalla sofferenza del passato", uno dei capitoli dell' e-book "Essere Angeli Umani"