Combatti come un Leone
Difenditi come una Montagna
Sorgi come il Sole
Muori come un Eroe

domenica 30 ottobre 2011

tutto per Lui

mercoledì 26 ottobre 2011

Intra duobus malis, minor est semper eligendum

La presenza di alternative rende più facile la soluzione delle problematiche? oppure confonde ulteriormente le idee?
NO, è la presenza dei soldi che permette o meno  le alternative ai problemi e di conseguenza le possibili diverse soluzioni finali.
E' tutto e solo una questione di soldi, per me, ultimamente, quando cerco di trovare una soluzione alternativa.
La cifra non è da considerare, poichè, quando mancano  in proporzione, qualsiasi cifra diventa esosa,  per cui ecco che alla fine dei conti, dopo molti sacrifici e prove, tutto deve essere sospeso per mancanza di fondi, e rimane una, sola, unica soluzione.
Vediamo di cosa sto parlando.
Ho speso cifre considerevoli negli ultimi due anni, per curarmi con successo attraverso medicine omeopatiche una tiroide che faceva la matta. Nonostante la presenza di noduli di buone e lo metto tra parentesi, dimensioni, fiduciosa ho continuato. I risultati sono ottimi, ma i soldi sono finiti. Le cure devo sospenderle perchè per continuare, e la cosa durerebbe anni,  serverebbe una buona cifra annuale che non ho.
Per cui, mi resta un unica soluzione: la chirurgia e l'asportazione totale della tiroide.
Una pastiglietta di eutirox e via il dolore,  ok.


Il buon combattimento prevede anche la resa, e quando è una buona resa, dopo che molto si è combattuto ed usato le tecniche a disposizione, quando le risorse sono esaurite e  non resta altro, allora la resa è una buona resa.
IL Guerriero questo lo sa bene, e il ricordo delle battaglie, delle vittorie ottenute, rinfranca il cuore, la guerra  è persa,   ma la resa propone una discreta  sopravvivenza delle energie rimaste.
E queste energie, possono essere rinnovate, quando la ricostruzione avrà inizio.

lunedì 24 ottobre 2011

CANDY CANDY

La lince è il custode dei misteri tra gli animali-totem. E la conoscitrice e la guardiana di tutti gli antichi segreti, anche di quelli già caduti nell'oblio. Essa sembra muoversi libera da legami di tempo e spazio e restando quasi sempre chiusa nel silenzio, è molto difficile riuscire a carpirle un po' delle sue conoscenze. Se una lince appare nei vostri sogni, questo vuole significare che esiste un segreto, o in voi stessi o in qualcuno a voi vicino, del quale siete ancora all'oscuro. Se un individuo è in possesso di una considerevole energia della lince, egli avrà capacità di veggenza e di profonda introspezione; mediante queste, saprà riconoscere il vero se stesso e la vera identità, il sé più profondo delle persone che ha di fronte. Saprà anche riconoscere con certezza le tecniche di auto-inganno che ognuno usa quotidianamente. L'unica possibilità di venire in possesso di alcune delle sue conoscenze è di retribuirlo adeguatamente per rivelarle, secondo l'usanza degli sciamani e dei profeti. Questa usanza rientra infatti nella loro tradizione ed è basata sul principio dello scambio reciproco di energie
Nella religione egizia la lince era chiamata Maftet, ed era considerata amica dei defunti. Nell’antico folclore ellenico si pensava che la lince potesse vedere attraverso i mari e le montagne, nonché svanire nell’aria. Nelle credenze cristiane medievali l’animale era simbolo dell’onniscienza e della vigilanza di Cristo, grazie alla sua vista magica. Tuttavia era anche simbolo dell’avarizia e, a causa delle sue orecchie appuntite, a Belzebù. Si pensava che la sua urina si mutasse in pietre preziose, e che la lince le nascondesse sottoterra affinché nessuno potesse trovarle. Secondo alcuni, la prima fiera incontrata da Dante Alighieri nella “Divina Commedia” (la “lonza”) è una lince. 

 GRANDISSIMA E BELLISSIMA  CANDY CANDY, LA MICIONA CHE FA PARTE DI ME. 
CUKIDENT, CODA, CANDYCANDY E COBRETTI , VI ADORO. SMAK SMAK SMAK.

giovedì 13 ottobre 2011

NON ANCORA

non ancora, non sei pronta,  è necessaria altra disciplina, ma dovrai  esserlo per l'incontro, Navigator.

martedì 11 ottobre 2011

ANGEL IN THE AUTUMN

 dal sito di CAVALIERE DEL CUORE

la traduzione è improponibile, ma deve essere bellissima, l'ho letta e mi ha scaldato il cuore.


Angel, angel, love afar,
How I wonder that we are.
Here across the nation wide,
From Pompeii to coaster ride.
/
When the dreaming moon is bright,
When dancers weave in the night,
Then you show your Angel light,
In heart’s duet holding tight.
Angel, Angel, love afar,
How I wonder that we are.
/
Our Heart’s songs sing aloud inside,
Lips meet and our arms abide;
Day is night and our night is day,
Telescoping time and breath’s way.
Angel, Angel, love afar,
How I wonder that we are.
/
There you are in your dark keep,
I am here as you do sleep,
In the Autumn, my dear,
Joined as one without fear.
Angel, Angel, love afar,
How I wonder that we are.

  da http://knightsheart.wordpress.com/

venerdì 7 ottobre 2011

CUKIDENT


Ma tu guarda che trovo.............bella foto e?  eh eh
Bhè, Cukident, l'Iguanuccio mio,  proprio cosi' arrotolato non è però dai, è bellissimo. Due ci sono, magari fossi capace di mescolare le foto...

Il Drago d'Acqua
 tale considero lo spirito dell'Iguana perchè è nell'acqua che la concepisco.

Un drago d’acqua porta alla luce emozioni, ricordi e desideri, dimenticati o rimossi. Aiuta a lavorare sulle emozioni irrisolte e offre sostegno  per affrontare dolorose esperienze del passato. Questo totem può aiutarci a raggiungere un senso di pace e di equilibrio nella nostra vita. Aiuta a perdonare, ritrovando la compassione  e il coraggio di lasciar andare il passato. 



questo è quanto ho trovato sulla simbologia el Drago d'Acqua.
    stessa cosa , tanto che per me non c'è differenza,  è l'allineamento PHYSIGNATHUS CONCINCINUS          con questa bellissima creatura, quando parlo di drago d'acqua mi riferisco a loro,  a queste straordinarie bellezze.


Questo Totem consente di operare il salto, vive  tra le rocce e il mare, con un piede a bagno e uno all'asciutto,  sa destreggiarsi velocemente quanto essere pigra .
quanto segue l'ho trovato su un forum, non so se ci siano diritti di autore.
Io mi scuso e provvederò a cancellare tutto su richiesta immediatamente, però è talmente bello, talmente bello, che posso solo ringraziarne l'autore.
ecco qua:
L'IGUANA

 TRATTO DAL FORUM :http://www.disegniediparole.it

".....L'iguana guarda le stelle e sogna
un'altra notte, un altro cielo. ...........

la lingua rettile lecca la terra
e ne scaturisce amore.*

* Diritti di redazione: dall'archivio delle scritture di DISEGNIEDIPAROLE©®, per gentile concessione dell'autore
 

L'iguana è un enigma, è un fossile vivente, è un mistero affascinante che attraverso adattamenti vari avvenuti in tempi lunghissimi è riuscita a diventare un animale marino, restando rettile, senza peraltro essere anfibio per costituzione biologica. L'iguana ancora più di altri rettili è la lucertola che bene si addice a rappresentare il guardiano del tempo.
Nei suoi occhi e nel suo corpo vi è infatti inciso il segreto temporale dello spazio terracqueo in tutta la sua ambivalenza. Acqua e terra, terra e acqua marina, sale e sole in un unico mistero antico e ancestrale. Sul corpo dell'iguana da secoli si sedimenta il sale sotto forma di minuscoli cristalli, la sua pelle trattiene minuscole particelle di calcare come se il sedimento del tempo la volesse segnare. La sua somiglianza con i draghi ne sottolinea la natura di sauro che si dispiega al sole in una pelle di tipo complesso e conturbante. L'iguana è un simbolo, un archetipo, un segreto messo tra il cielo e noi uomini che non abbiamo la conoscenza neanche per capire se domani pioverà o farà bel tempo e che non sappiamo districarci nel tempo senza l'ausilio di un meccanismo tecnologico chiamato orologio. L'iguana vista nuotare nel mare, con le zampe ritratte addosso al corpo, assomiglia ad un inquietante tozzo serpente, vista invece camminare sulla terra essa appare di una dolcezza infinita e arcaica.
Essa vive sotto il sole e per il sole ed il sole le regala il tocco della vita.
L'iguana inoltre, trattiene in sè e nel proprio nome, la propria identità neutra, l'ambiguità dell'appartenenza maschile o femminile. L'iguana riesce così ad essere invariabilmente maschile e femminile. Un esempio? L'iguana è un animale, l'iguana è una lucertola d'acqua, essa è un rettile, è un anfibio, essa è una creatura complessa, è un mistero. 


ORA DITEMI, MA QUANTO BELLO E'?......