Combatti come un Leone
Difenditi come una Montagna
Sorgi come il Sole
Muori come un Eroe

lunedì 30 settembre 2013

LA STAZIONE STELLARE


Città di Luce Day 2013

Inizio cosi' a raccontare di una giornata fra le stelle insieme ai più cari amici blu.
La stanza è piccolina , a dire il vero con tutta la gente che c'era neanche il più grande stadio sarebbe mai stato abbastanza spazioso. Gente da ogni parte, come l'11-11-11, ma molti di più.
Ed è perchè siamo passati tra prove e cambiamenti, scelte e trasformazioni incessanti, è perchè siamo inevitabilmente passati attraverso, ciascuno di noi, la propria Ascensione personale, perchè abbiamo oltrepassato l'ultimo anno del calendario Maya cavalcando rimanendo aggrappati, con le unghie e con i denti, alla nostra leggenda personale, perchè siamo gente di Michele, con le palle quadrate e blu, gente che non molla davanti a nulla.
Perchè sappiamo amare senza riserve ed aiutare gli amici senza esitazione, perchè abbiamo conquistato a pieno merito il posto che da sempre ci stava aspettando al di là del velo.
Certo siamo ancora qua, ed è questa la cosa, la vera Ascensione, siamo ancora qua eppure già non lo siamo più.
Ci posso spendere  pagine di enciclopedia a ragionare sul termine Ascensione, ma sono tutte teorie e come tutte le teorie lasciano il tempo che trovano e vanno bene per coloro che attendono un  quale guru o quale raggiungimento elevato, stadio ultimo dell' Illuminazione che certi  tentano di cucire addosso a qualcun'altro.

Ci sono birilli e birilli, ginepino e ginepino,  blu e blu.
Con loro siamo saliti di un ottava e garantisco che è vero, perchè per la prima volta sono stata capace di giungere  a una Stazione Stellare.
Era là, immensa e bella da togliere il fiato, incredibile e fantastica e l'ho vista davvero.

Certo , ok, tu già ne hai viste a centinaia, ci passi già i fine settimana,  ci hai pranzato ieri sera insieme ai Siriani, sei un diplomatico rappresentante di parte, punto di congiunzione, amico strettissimo del segretario , li vedi dalla finestra ecc ecc ecc ecc e per te questa  cosa  che vuoi che sia.

Blhaaaaaaaaa....e chi se ne frega , levati da qua e cambia pagina. Porta le chiappe su Marte e restaci, come diceva Arnold.

Dov'ero rimasta? a già, a Lama-Yoda, gh gh gh.

e adesso che ho capito come grazie a loro, posso rifarlo, mi auguro, che puffolata galattica.
Grazie a tutti i cuori blu che erano con me, grazie a Città di Luce e a LamaYoda.

Grazie a Te, Capo.
un'ultima cosa, c'era un'ultima cosa che non ho detto a nessuno, c'eri tu, bella e splendente, proprio davanti a me.

                                                              LUINE

lunedì 23 settembre 2013

UN' ARCOBALENO DAL CUORE


LA LAMPADA DI ALADINO


I lavori di Ombretta mi parlano di mondi lontani, di maghi e incantesimi, ti tempi passati e paesaggi futuri. La sua arte particolare mi ha colpita e quando incontro qualcosa che non solo mi piace ma ritengo di valore, amo condividerlo.
Grazie per avermi dato il permesso di riportare qua il tuo mondo.
Questo è il suo blog, dove troverete i suoi sogni.

SE POI UN DRAGO È AL TUO FIANCO, BHE',  VALEVA LA PENA CONOSCERTI. CIAO.


COLORO CHE CAMMINANO TRA I MONDI


Gli antichi ci hanno tramandato che proprio in quest’epoca sarebbe nata una generazione di persone dotate di uno speciale potere insito nel loro essere, che si sarebbe risvegliato in virtù della loro esperienza di vita, nei loro rapporti umani… con il risveglio quegli esseri non sarebbero mai più stati gli stessi. Con il risveglio neanche le loro parole ed i loro corpi sarebbero più stati gli stessi. Gli antichi erano così certi del momento in cui questo sarebbe avvenuto e del ruolo che gli esseri umani avrebbero avuto nel cambiamento, che diedero persino un nome a coloro che sarebbero vissuti in quest’epoca: coloro che camminano tra i mondi.

Gregg Braden

GRAZIE ORIONE