Combatti come un Leone
Difenditi come una Montagna
Sorgi come il Sole
Muori come un Eroe

mercoledì 2 maggio 2012

sensi senza senso


Ma che titolo e'?  direi senza senso eh eh eh.
E' tanto per dare un senso a questi giorni, dove tutto è sospeso nel nulla e dove sinceramente inizio a sentirmi piuttosto stretta.
La settimana scorsa sono andata a Udine, da quello che pare sia un luminare neurochirurgo che tutti ci invidiano, per motivi personali, ( RM  da veirficare). A parte il costo esoso di tutti l'ambaradan,  ci si ritrova in un reparto dove assolutamente non c'è anima viva.  Una sala di attesa con gente che attende come sempre per i fatti suoi, nessuno e nessuna indicazione sul fatto che sei nel posto giusto se non il nome del medico che dirige il reparto davanti alla porta... e poi, il nulla, un silenzio spettrale, col divieto di suonare.
Ma a chi dovrei chiedere informazioni?
Passano i minuti, dieci, venti un ora e nulla...
Cosi' mi avvicina una signora, anche lei attende che qualcuno le dia informazioni ma sono già 2 ore che aspetta senza ottenerle. Mi parla, di un voto fatto due anni prima, quando la vita di sua figlia e del bimbo che aspettava dopo molti tentativi infruttuosi, erano in pericolo. Racconta che ha fatto una cosa semplice, ha chiesto a S.Rita di salvare loro la vita in cambio della sua........una richiesta dettata dall'amore e dalla disperazione, so bene cosa vuol dire, anche io feci un voto moltissimi anni fa.
E adesso era preoccupata, perchè da qualche tempo la sua salute aveva preso una strana piega e il ricordo del voto le aveva messo in testa che forse la sua richiesta era stata ascoltata.
Mi ha chiesto se fossi credente,  strano come in certi ambienti sia sempre presente questa domanda.
Poi finalmente l'hanno chiamata dentro....ed è entrata di corsa, dopo tre ore di attesa oltre il suo appuntamento.
Quando è uscita mi stava salutando di striscio, ma mi sono alzata, le sono andata incontro, le ho chiesto : Allora, che ha detto?
Mi ha guardata, e iniziando a piangere racconta che non ha nulla di grave,  che non deve preoccuparsi e che va tutto bene.
L'ho abbracciata di slancio, e siamo rimaste cosi', per qualche attimo, felici di quella risposta , in silenzio. Pochi attimi dove la sua vita e la mia si sono fuse in quell'abbraccio, dove è stato come se fossimo sorelle,  una sola emozione ha percorso due perfette sconosciute che per un istante sono rimaste allacciate nell'eternità dell'attimo.
Ci siamo salutate, come se fossimo grandi amiche, con un saluto semplice che racchiudeva grandi speranze e gratitudine.
Ringrazio Michele per quell'incontro, ricchissimo d'amore, là dove l'amore aveva più bisogno di essere  ricambiato.
Ringrazio questa grande anima, per quello che mi ha trasmesso,  buona fortuna donna di questa Terra.

2 commenti:

  1. sono momenti che rimangono impressi per sempre. Momenti in cui tocchi con mano quanto gli esseri umani siano connessi da invisibili fili di luce. Quando il cuore si apre, ci si può comprendere profondamente. Grazie sorella per il racconto e per il tuo bellissimo cuore.

    RispondiElimina