Combatti come un Leone
Difenditi come una Montagna
Sorgi come il Sole
Muori come un Eroe

martedì 29 maggio 2012

Il Nuovo Mondo



da shanti »
"Da molto tempo tanti esseri di luce incarnati e non, stanno lavorando a creare il Nuovo Mondo. Occorre "presenza" anche al di fuori di eventi organizzati, presenza di luce consapevole, fermezza e centratura nel Cuore Sacro. Focalizzatevi sulla freschezza di nuovi orizzonti, di nuove prospettive che siano in armonia con la sorgente e con le Sfere. Siate presenti al respiro, al pulsare della terra e ai segnali che giungono dalle Stelle. Se sarete nel vostro centro, se sarete connessi alla sorgente creerete un'onda tale che nulla più potrà recarvi danno. Solo le menti libere sapranno guidare verso un nuovo tempo dove più nessun giogo verrà posto sull'umanità. Le menti libere mostreranno come liberarsi da catene e imposizioni. Siate nella luce amati, illuminate il buio così che le forze avverse possano diventare armonia col tutto e non persisteranno tracce di dolore e sofferenza. Non agite per combattere ma agite per dissolvere con amore. Michael"

domenica 20 maggio 2012

arrangiatevi italiani, come sempre...

E' del 18 Maggio la legge fresca fresca passata nell'indifferenza mirata dei media che dichiara:  Non ci saranno più rimborsi o aiuti ai cittadini italiani in caso di calamità naturali da parte dello Stato.
INTENDIAMOCI,  quello stesso STATO  che proclama che i diversamente abili  devono FARE  LA  LORO PARTE  ANCHE LORO ( giustificando cosi  i tagli agli aiuti che per loro sono fondamentali ), come dire, se sei disabile sparati subito che ti togli dalle balle.
Quello stesso STATO  che dice che GLI ITALIANI STANNO MEGLIO DEI GRECI,  INFATTI, SUICIDI ANNUALI IN GRECIA A CAUSA DELLA CRISI 1700 IN ITALIA  SOLO LA META'...
insomma, italiani, che aspettate a spararvi o a impiccarvi per la disperazione, non vedete che in grecia sanno fare di meglio?....
MA MI RACCOMANDO ITALIANI, ANDATE A VOTARE, PERCHE' LO STATO VI PROTEGGE.
VOTARE E'  UN DIRITTO DEL CITTADINO.

RIDURRE IL CITTADINO ALLA DISPERAZIONE PORTANDOLO AL SUICIDIO E'  UN DOVERE E UN DIRITTO DELLO STATO ITALIANO.

PAGATE TUTTI LE TASSE,  LAVORATE IN REGOLA PER UNA PENSIONE CHE MAI AVRETE,  SPERATE CHE IL MEDICO VI OPERI LA GAMBA GIUSTA  E CHE  DIO PROVVEDA,  ITALIANI,   E MI RACCOMANDO, VISTO CHE CI SIETE, PREGATE TUTTI GLI DEI CHE CONOSCETE, PERCHE' QUELLO CHE PREGATE DI SOLITO NON BASTA PIU' A NULLA.
E GIA' CHE CI SIETE FATE STUDIARE I VOSTRI FIGLI NELLE SCUOLE, COSI' LA PROSSIMA VOLTA SALTERA' IN ARIA UN ALTRO BEL GRUPPO, MENTRE A MONTECITORIO  LE VACCHE SONO SEMPRE GRASSE E GLI IMPUNITI IMPERANO.

SE AVETE LE PALLE, METTETELE LI' LE BOMBE, NON DAVANTI ALLE SCUOLE, FARABUTTI.

E MI SONO ROTTA LE SCATOLE,  BUTTIAMOLI FUORI TUTTI  STI LADRI CHE GOVERNANO .


lunedì 14 maggio 2012

La Spada del Cuore ( smak smak)




" Benchè abbia passato tutto quello che ho passato,
non mi pento dei problemi che mi sono creato,
perché mi hanno portato fin dove desideravo arrivare.

Adesso, tutto ciò che possiedo è questa Spada, e la consegno
a coloro che vogliono procedere nel proprio pellegrinaggio.

Porto con me i segni e le cicatrici dei combattimenti:
sono le testimonianze di ciò che ho vissuto,
e le ricompense per quello che ho conquistato.
Sono questi segni e queste cicatrici amate
che mi apriranno le porte del Paradiso.

C'è stato un periodo in cui vivevo
ascoltando storie di eroismo.
C'è stato un periodo in cui vivevo
solo perché avevo bisogno di vivere.

Ma adesso vivo
perché sono un guerriero,
e perché voglio trovarmi un giorno
in compagnia di Colui per cui tanto ho lottato."


" Manuale del guerriero della Luce " Paulo Coelho
GRAZIE SORELLA .  DAL FORUM CITTA' DI LUCE

mercoledì 9 maggio 2012

DONNA SEI DEA





LA VIA DEL FEMMININO SACRO

la donna apre all'uomo la porta dell'eternita',la vera donna e' una semi dea,figlia della Pachamama,della Grande Madre Cosmica..

E' fonte di vita eterna ,e' il cammino verso l'eternita' ,la strada che permette di fondersi con l'infinito per imparare a comprendere e a realizzare la vita.

La vera donna non ha bisogno di competere con l'uomo,e' un essere dotato di qualita' specifiche che e' assurdo paragonare a quelle maschili.

La donna in comunione,in cooperazione assoluta ,con il suo uomo,intraprende il cammino dell'amore ,della verita',del rispetto delle leggi universali.

Una vera donna cammina verso il futuro con amore,con dedizione e accettazione.

Ha uno sguardo sereno e parla con dolcezza e rispetto ,c'e' tenerezza nel suo cuore.

La sua energia e' costituita da vibrazioni piu' sottili che la elevano a un livello piu' spirituale.

H.H.Mamani
DAL FORUM   CITTA'DILUCE

venerdì 4 maggio 2012

la tua anima gioirà di nuovo





la tua anima gioirà di nuovo

In questo giorno della tua vita, caro amico, credo che Dio voglia che tu sappia…

…che non c’è sfida che tu non possa affrontare – inclusa quella attuale.
Lo so che in certi giorni non te la senti proprio di continuare ancora la battaglia. Ma te lo prometto, ne varrà la pena.

Ciò che sta accadendo ora è parte di un processo più vasto che ti guiderà all’auto-realizzazione. Per favore credimi, e dormi bene in questa verità. La tua Anima gioirà di nuovo – più di quanto abbia mai fatto.

Con Amore,
Neale

INVICTUS

 
 
 
 
Invictus
 
 di William Ernest Henley

    Dal profondo della notte che mi avvolge,
    buia come il pozzo piu' profondo che va da un polo all'altro,
    ringrazio quali che siano gli dei
    per la mia inconquistabile anima.

    Nella morsa della circostanze,
    non mi sono tirato indietro, ne' ho gridato per l'angoscia.
    Sotto i colpi d'ascia della sorte,
    il mio capo è sanguinante, ma indomito.
   
    Oltre questo luogo di rabbia e lacrime
    incombe l'orrore delle ombre,
    eppure la minaccia degli anni
    mi trova, e mi troverà senza paura.

    Non importa quanto sia stretta la porta...
    quanto piena di castighi la vita.
    Io sono il padrone del mio destino.
    Io sono il capitano della mia anima.

mercoledì 2 maggio 2012

sensi senza senso


Ma che titolo e'?  direi senza senso eh eh eh.
E' tanto per dare un senso a questi giorni, dove tutto è sospeso nel nulla e dove sinceramente inizio a sentirmi piuttosto stretta.
La settimana scorsa sono andata a Udine, da quello che pare sia un luminare neurochirurgo che tutti ci invidiano, per motivi personali, ( RM  da veirficare). A parte il costo esoso di tutti l'ambaradan,  ci si ritrova in un reparto dove assolutamente non c'è anima viva.  Una sala di attesa con gente che attende come sempre per i fatti suoi, nessuno e nessuna indicazione sul fatto che sei nel posto giusto se non il nome del medico che dirige il reparto davanti alla porta... e poi, il nulla, un silenzio spettrale, col divieto di suonare.
Ma a chi dovrei chiedere informazioni?
Passano i minuti, dieci, venti un ora e nulla...
Cosi' mi avvicina una signora, anche lei attende che qualcuno le dia informazioni ma sono già 2 ore che aspetta senza ottenerle. Mi parla, di un voto fatto due anni prima, quando la vita di sua figlia e del bimbo che aspettava dopo molti tentativi infruttuosi, erano in pericolo. Racconta che ha fatto una cosa semplice, ha chiesto a S.Rita di salvare loro la vita in cambio della sua........una richiesta dettata dall'amore e dalla disperazione, so bene cosa vuol dire, anche io feci un voto moltissimi anni fa.
E adesso era preoccupata, perchè da qualche tempo la sua salute aveva preso una strana piega e il ricordo del voto le aveva messo in testa che forse la sua richiesta era stata ascoltata.
Mi ha chiesto se fossi credente,  strano come in certi ambienti sia sempre presente questa domanda.
Poi finalmente l'hanno chiamata dentro....ed è entrata di corsa, dopo tre ore di attesa oltre il suo appuntamento.
Quando è uscita mi stava salutando di striscio, ma mi sono alzata, le sono andata incontro, le ho chiesto : Allora, che ha detto?
Mi ha guardata, e iniziando a piangere racconta che non ha nulla di grave,  che non deve preoccuparsi e che va tutto bene.
L'ho abbracciata di slancio, e siamo rimaste cosi', per qualche attimo, felici di quella risposta , in silenzio. Pochi attimi dove la sua vita e la mia si sono fuse in quell'abbraccio, dove è stato come se fossimo sorelle,  una sola emozione ha percorso due perfette sconosciute che per un istante sono rimaste allacciate nell'eternità dell'attimo.
Ci siamo salutate, come se fossimo grandi amiche, con un saluto semplice che racchiudeva grandi speranze e gratitudine.
Ringrazio Michele per quell'incontro, ricchissimo d'amore, là dove l'amore aveva più bisogno di essere  ricambiato.
Ringrazio questa grande anima, per quello che mi ha trasmesso,  buona fortuna donna di questa Terra.